Working People of all countries UNITE

STATUTO

 

Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici (TUI - Servizi Pubblici)

così come modificato dal Xll Congresso Internazionale del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici
Katmandu - NEPAL 13-14 febbraio 2015

PREAMBOLO

  1. Il Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici è un'organizzazione sindacale democratica internazionale che riunisce nelle sue fila le organizzazioni dei lavoratori pubblici che ne accettano lo Statuto. Riunisce le organizzazioni sindacali di lavoratori, dipendenti, impiegati e funzionari dei servizi pubblici di diversi orientamenti di tutti i paesi su base volontaria, senza alcuna discriminazione, riconoscendo appieno i loro diritti e la loro sovranità, a prescindere dalle loro convinzioni politiche, ideologiche e religiose o dalla loro razza ed etnia ed indipendentemente dal sistema sociale ed economico dei loro rispettivi Paesi.

  2. Il presente Statuto sancisce le norme che determinano la natura professionale e la sovranità internazionale del TUI.

  3. In quanto organizzazione di classe, sviluppa la sua attività sulla base dei principi di uguaglianza dei diritti, solidarietà internazionale ed interessi professionali e sindacali dei lavoratori e dei dipendenti. In conformità all'Articolo 12 dello Statuto della Federazione Sindacale Mondiale (WFTU), il TUI opera per la realizzazione degli orientamenti stabiliti dai Congressi sindacali mondiali e quindi per lo sviluppo della solidarietà del movimento sindacale internazionale.

  4. Operando sulla base dei suoi programmi internazionali di rivendicazioni ed istanze professionali in linea con la propria struttura professionale, tenendo conto del programma della Federazione Sindacale Mondiale (WFTU) e delle condizioni specifiche dei vari settori del servizio pubblico a livello nazionale, regionale ed internazionale, il Sindacato Internazionale (TUI) contribuisce alla realizzazione degli orientamenti generali della Federazione Sindacale Mondiale (WFTU) e sostiene le sue iniziative, nonché le azioni unitarie dei sindacati.

  5. Nella sua attività, tenendo conto dell'esperienza e delle caratteristiche nazionali e professionali dei sindacati dei vari settori del servizio pubblico, il Sindacato Internazionale (TUI) promuove un’azione unitaria e favorisce il coordinamentio e la comprensione fra le organizzazioni dei lavoratori di questi gruppi professionali a livello internazionale.

  6. Operando in piena indipendenza rispetto ai governi, ai datori di lavoro ed ai partiti politici, il Sindacato Internazionale (TUI) rappresenta autonomamente gli interessi dei lavoratori pubblici, anche nelle organizzazioni intergovernative internazionali, quali l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) e le sue agenzie specializzate: l'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ecc..

  7. Nella lotta dei dipendenti pubblici per far valere i loro diritti economici e sociali, in particolar modo il diritto al lavoro, contro lo sfruttamento capitalistico, l'egemonia delle imprese multinazionali, nonché contro l'imperialismo, il colonialismo, il neo-colonialismo, il fascismo ed il razzismo in tutte le loro manifestazioni, e nella loro lotta a favore del progresso sociale, delle libertà, dei diritti sindacali e democratici per l'indipendenza nazionale, per un nuovo sistema economico internazionale e per la pace nel mondo, il Sindacato Internazionale (TUI) prende contatti con le forze progressiste e democratiche che promuovono, in tutto o in parte, questi obiettivi.



ARTICOLO 1

Obiettivi 


Gli obiettivi del Sindacato mondiale (TUI) sono i seguenti:

  1. riunire nelle sue fila le organizzazioni sindacali dei funzionari, dei lavoratori, degli impiegati, degli ingegneri, dei quadri e dei tecnici che operano nelle amministrazioni statali e municipali, nei servizi postali e delle telecomunicazioni, nei servizi sanitari, nelle banche, nonché nelle istituzioni finanziarie ed assicurative;

  2. promuovere l'unità sindacale internazionale tra i sindacati dei lavoratori pubblici;

  3. sostenere la lotta per il miglioramento della situazione sociale, economica e professionale dei lavoratori del settore pubblico e per il soddisfacimento delle loro riendicazioni;

  4. difendere i diritti democratici e sindacali del commercio e le libertà dei lavoratori pubblici ed adoperarsi affinché vengano ampliati ed estesi;

  5. avviare la comune lotta dei lavoratori contro la penetrazione dei monopoli e delle imprese transnazionali nei servizi pubblici, nonché contro la discriminazione e gli effetti dannosi dell’introduzione ed applicazione di nuove tecnologie;

  6. rafforzare il ruolo e l'importanza dei sindacati in ogni ordine sociale e salvaguardare i loro diritti di partecipare appieno ai negoziati e sviluppare la loro attività a tutti i livelli;

  7. aver cura degli interessi dei lavoratori a salvaguardare i diritti già acquisiti, ad adoperarsi per il successo delle loro rivendicazioni sindacali ed a lottare per la comprensione internazionale, per una pace duratura e per la coesistenza pacifica sulla base del rispetto reciproco, dell'indipendenza, della sovranità e della non-ingerenza negli affari degli altri popoli, nonché contro la guerra e le aggressioni, per porre definitivamente fine al colonialismo ed al neocolonialismo e per conseguire la distensione internazionale ed un disarmo completo e generalizzato.

     

ARTICOLO 2

Compiti e funzioni 


Il Sindacato Internazionale (TUI) svolge un ruolo attivo:

  1. in tutte le questioni che riguardano gli interessi del personale dei servizi pubblici nel campo professionale, economico e sociale, e le cui priorità sono: la salvaguardia della piena occupazione, il miglioramento delle condizioni di lavoro e di retribuzione, l’igiene e la sicurezza sul lavoro, la prevenzione degli effetti negativi dell’introduzione di nuove tecniche e nuove tecnologie, la garanzia della necessaria formazione professionale e dell’ulteriore formazione, nonché la fine di qualsiasi forma di discriminazione nei confronti delle lavoratrici e dei giovani;

  2. in tutte le questioni che riguardano i servizi pubblici, il loro utilizzo, il loro sviluppo, i loro mezzi, il loro ruolo, soprattutto al fine d’impedire che il carattere sociale dei servizi pubblici venga distrutto da progetti di massicce privatizzazioni ed al fine di far sì che le risorse finanziarie, materiali ed umane, che vengono sprecate nell’accumulo e nello stoccaggio di armi, ivi comprese quelle nucleari, siano impiegate a favore delle spese socialmente utili e dello sviluppo dei servizi pubblici, per il benessere e per l’aumento del tenore di vita della popolazione;

  3. in tutte le questioni che riguardano i sindacati dei lavoratori pubblici, il loro sviluppo, le loro lotte, l'organizzazione delle loro attività, principalmente per intensificare la solidarietà fra i sindacati dei dipendenti pubblici che rappresentano davvero gli interessi dei lavoratori, indipendentemente dalla loro affiliazione internazionale, per una maggiore partecipazione dei sindacati nella lotta a favore della pace, dell'indipendenza, della sovranità e del disarmo, per garantire i diritti e le libertà sindacali, per i diritti dell'uomo e contro il razzismo, il fondamentalismo religioso e le inimicizie.


ARTICOLO 3

Relazioni con la Federazione Sindacale Mondiale


Il Sindacato Internazionale (TUI) collabora con la Federazione Sindacale Mondiale (WFTU) nell'attuazione delle linee guida e degli orientamenti del Congresso Sindacale Mondiale (WTUC), alla cui formulazione esso partecipa, ed organizza il sostegno e la solidarietà di tutto il movimento sindacale internazionale. Il Sindacato Internazionale (TUI) sviluppa le proprie attività in modo indipendente ed elabora la propria posizione professionale con sovranità organizzativa.

 

ARTICOLO 4

Composizione del TUI ed affiliazione


1. Tutti i sindacati dei servizi pubblici che riconoscono lo Statuto del Sindacato Internazionale (TUI) possono diventare membri affiliati o membri associati del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici, senza alcuna discriminazione per motivi di razza, etnia, nazionalità, opinioni politiche, ideologiche o religiose.

2. Ogni organizzazione sindacale dei lavoratori dei servizi pubblici può aderire al Sindacato Internazionale (TUI), indipendentemente dalla sua struttura o composizione ed a prescindere dalla sua appartenenza o meno ad un’organizzazione nazionale, senza tener conto dell'affiliazione internazionale dell’organizzazione nazionale alla quale è affiliata. Tutti i sindacati affiliati hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri in seno al Sindacato Internazionale (TUI), considerando i punti a e d dell'Articolo 9 e gli Articoli 10 e 14 del presente Statuto.

3. L’affiliazione viene effettuata su base volontaria e prende in considerazione i diritti e la sovranità delle organizzazioni sindacali. In nessun caso l'affiliazione di un'organizzazione sindacale al Sindacato Internazionale (TUI) deve sfociare nell’abbandono o nella limitazione della sua indipendenza o autonomia nazionale nell'attuazione e nell’esecuzione delle risoluzioni e delle decisioni del Congresso sindacale e del Comitato Direttivo del Sindacato Internazionale (TUI).

4. L'ammissione di organizzazioni sindacali al Sindacato Internazionale (TUI) richiede una domanda scritta di adesione sotto forma di una dichiarazione o di una decisione che deve essere presentata dal principale organo direttivo dell'organizzazione in questione. Questa domanda deve essere corredata da:

- una copia dello Statuto;

- informazioni sul numero degli iscritti;

- informazioni sulla composizione,

- nonché informazioni sul principale organo direttivo.

Il Comitato Direttivo può chiedere ad ogni organizzazione informazioni in merito alla sua composizione ed alla sua natura.

5. Tutte le organizzazioni sindacali dei lavoratori pubblici la cui organizzazione nazionale aderisce alla Federazione Sindacale Mondiale (WFTU) diventa, di diritto, membro del Sindacato Internazionale (TUI). L'ammissione al TUI si verifica in occasione della riunione del Comitato Direttivo. Viene discussa e decisa in quella sede ed è sottoposta al Congresso Sindacale Internazionale (ITC) per la ratifica.

6. La decisione del Comitato Direttivo a favore dell'ammissione di un’organizzazione sindacale è immediatamente operativa. In attesa della ratifica da parte del Congresso Sindacale Internazionale (ITC), l’organizzazione in questione gode di tutti i diritti ed è soggetta a tutti gli obblighi derivanti dall’affiliazione al Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici (TUI).

In caso di rifiuto del Comitato Direttivo ad ammettere un'organizzazione fra i suoi affiliati, l'organizzazione in questione può chiedere al Congresso Internazionale una revisione della decisione assunta dal Comitato Direttivo.

  1. Il Sindacato Internazionale (TUI) riunisce le organizzazioni sindacali dei lavoratori che operano nei seguenti settori dei servizi pubblici:

  1. Funzione pubblica:

Sindacati dei lavoratori, degli impiegati, dei dipendenti e dei funzionari che esercitano la loro attività nei Ministeri e nei servizi, negli uffici e nelle istituzioni dello Stato.

(I sindacati dei dipendenti che operano in istituti d’istruzione, dipartimenti educativi, nei servizi di trasporto di passeggeri e merci e nei servizi portuali possono aderire ad altri Sindacati internazionali).

  1. S
    b) Servizi municipali:

Sindacati dei lavoratori, degli impiegati, dei dipendenti e dei funzionari che operano nelle amministrazioni delle città e dei Comuni, nei loro uffici, nelle istituzioni pubbliche e nelle imprese, nonché in organismi analoghi.

(I sindacati dei lavoratori, dei dipendenti e dell’altro personale del trasporto municipale e degli istituti d’istruzione possono aderire ad altri Sindacati internazionali).

  1. Servizio Sanitario

Sindacati dei dipendenti degli ospedali, delle cliniche e degli altri istituti dei servizi pubblici e privati, ivi compresi i sindacati dei dipendenti dei servizi sociali e sanitari.

(I sindacati dei dipendenti farmaceutici possono aderire ad altri Sindacati internazionali).

  1. Servizi postali, telecomunicazioni, radio e televisione:

Sindacati dei lavoratori, degl impegati, dei dipendenti, dei funzionari e dei tecnici dei servizi postali, telefonici, telegrafici e telex e dei servizi radiotelevisivi pubblici e privati.

(I sindacati del personale artistico ed editoriale possono aderire ad altri Sindacati Internazionali).

  1. Attività correlate:

Sindacati dei lavoratori e dei dipendenti che operano in istituzioni ed imprese private che hanno una natura pubblica.


ARTICOLO 5

Gli organi del Sindacato mondiale (TUI)


Gli organi del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici sono i seguenti:

a) Congresso Sindacale Internazionale;

b) Comitato Direttivo;

c) Segreteria che comprende Presidente, Segretario Generale e cinque vice-Presidenti;

d) Commissione di controllo finanziario.


ARTICOLO 6

Il Congresso Internazionale del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici


1. L'organo supremo del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici è il Congresso Sindacale Internazionale. Il Congresso si occupa di tutti i problemi sindacali dei lavoratori dei servizi pubblici in tutto il mondo. E' aperto a tutti i sindacati di queste categorie professionali, a prescindere dalla loro affiliazione. Anche i sindacati non-affiliati possono prendere parte alle discussioni del Congresso. In linea generale, i Congressi ordinari si svolgono ogni 4 anni.

2. La convocazione del Congresso ordinario e la pubblicazione della sua agenda devono essere effettuate almeno tre mesi prima dell'apertura del Congresso.

3. Su richiesta di almeno due terzi dei sindacati affiliati, il Comitato Direttivo del Sindacato Internazionale può convocare Congressi straordinari. Il Congresso Internazionale raggiungerà il necessario quorum nel caso in cui i delegati rappresentino non meno della metà dei sindacati affiliati.

Le funzioni ed i poteri del Congresso sono i seguenti:

  1. esame, discussione e decisione in merito ai rapporti presentati dal Comitato Direttivo e dalla Commissione di controllo finanziario;

  2. definizione dei compiti e delle funzioni in tutti i campi riguardanti gli interessi dei lavoratori pubblici, conferma e, se necessario, revisione e modifica del programma di rivendicazioni;

  3. adozione e modifica dello Statuto del Sindacato Internazionale (TUI), per le quali è necessaria la maggioranza dei due terzi dei delegati presenti;

  4. ratifica delle decisioni delle organizzazioni sindacali affiliate o associate al Sindacato Internazionale (TUI);

  5. elezione del Comitato Direttivo e della Commissione di controllo finanziario, in conformità alle disposizioni dello Statuto, tenendo in considerazione la necessità di garantire la rappresentanza di tutte le categorie di lavoratori che sono affiliate, nonché la posizione geografica delle organizzazioni;

  6. decisioni in merito ai compiti, alle funzioni, alle iniziative ed alle richieste del Sindacato Internazionale (TUI);

  7. determinazione della collocazione della sede del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici.

 

ARTICOLO 7

Composizione del Congresso Internazionale


1. Il Congresso Sindacale Internazionale è composto da delegati eletti dai sindacati affiliati in conformità alle seguenti norme:

Iscritti Delegati

Fino a 10.000 2


oltre 10.000 e fino a 50.000 3


oltre 50.000 e fino a 150.000 5


oltre 150.000 e fino a 400.000 7


oltre 400.000 10


I delegati devono essere in possesso di credenziali scritte fornite dalle loro organizzazioni. Le organizzazioni affiliate che si trovano nell’impossibilità d’inviare il numero prefissato di delegati al Congresso hanno diritto di consegnare ai propri eletti tutte le credenziali alle quali hanno diritto.


2) Su invito della Segreteria del Sindacato Internazionale (TUI) e con l'approvazione del Comitato Direttivo, i rappresentanti delle organizzazioni non-affiliate possono partecipare al Congresso Internazionale. Su invito della Segreteria del Sindacato Internazionale (TUI) e con l’approvazione del Comitato Direttivo, i rappresentanti delle organizzazioni internazionali o dei loro organismi specializzati possono prenderr parte al Congresso Sindacale Internazionale in qualità di ospiti.

 

ARTICOLO 8

Metodi di lavoro del Congresso Internazionale

 
1. Il Congresso Internazionale elegge:

il Presidium;

il Segretariato;

La Commissione Credenziali;

nonché le altre Commissioni ritenute necessarie.

Il Congresso esamina l'ordine del giorno presentato dal Comitato Direttivo e lo approva.

2. Il Congresso Internazionale si dota di norme procedurali, le cui disposizioni garantiscano uno svolgimento regolare e democratico dei lavori del Congresso, delle riunioni consultive regionali e delle riunioni di settore.

3. Le votazioni al Congresso si svolgono, in linea di principio, per alzata di mano. Tuttavia, su richiesta di un terzo dei delegati presenti, si può votare per appello. In questo caso, il numero di voti a disposizione di ciascuna delegazione è fissato in conformità con le disposizioni di cui all'Articolo 7.

In applicazione della democrazia sindacale, le decisioni del Congresso sono adotatte a maggioranza semplice. Tuttavia, è auspicabile che le decisioni complessive e significative ottengano il più ampio consenso e la massima efficacia delle attività del Sindacato Internazionale (TUI).

4. Nel corso del Congresso Internazionale si potranno tenere riunioni consultive per diversi gruppi o categorie di lavoratori, nel caso in cui così decida il Congresso.

ARTICOLO 9

Il Comitato Direttivo


Il Comitato Direttivo:

a) è il principale organo direttivo del Sindacato Internazionale (TUI). Esso regola l'attività del Sindacato Internazionale (TUI) nel periodo che intercorre fra due Congressi Internazionali.

I membri delle organizzazioni associate possono essere soltanto membri senza diritto di voto del Comitato Direttivo.

Il Comitato Direttivo è il garante del rispetto delle linee guida e degli orientamenti adottati dal Congresso, della loro modifica per adeguarsi alle situazioni, se necessario, ed adotta le iniziative di sua competenza a tale scopo.

b) Indipendentemente dalle riunioni del Comitato Direttivo prima e dopo il Congresso Internazionale, si tengono almeno due Assemblee ordinarie tra i due Congressi, una delle quali a metà del periodo che intercorre fra i due Congressi. Nel corso di queste riunioni, il Comitato Direttivo

- esercita un controllo sulle funzioni e sui compiti stabiliti dal Congresso Internazionale;

- decide le linee guida e gli orientamenti per il periodo successivo.

- Per sua decisione, o per decisione della Segreteria, si può tenere una riunione straordinaria.

- Con l’approvazione del Presidente, la Segreteria del Sindacato Internazionale (TUI) deve informare i membri del Comitato Direttivo in merito alla data, al luogo ed all’ordine del giorno della riunione almeno un mese prima del suo svolgimento.

c) Il Comitato Direttivo può prendere decisioni nel caso in cui siano presenti almeno due terzi dei suoi componenti.

I membri delle organizzazioni associate non possono essere eletti alle funzioni di Presidente, Vicepresidente, Segretario generale o Segretario.

In alcuni casi eccezionali, il Segretario generale può essere eletto da un’organizzazione che sia membro affiliato e non sia stata finora rappresentata nel Comitato Direttivo.

d) Il Comitato Direttivo decide in merito alla convocazione del Congresso Internazionale e stabilisce la data ed il luogo in cui si terrà. Definisce i principali orientamenti da prendere in considerazione nell’ordine del giorno e nelle norme procedurali e, se del caso, determina se siano necessari ulteriori documenti.

e) Il Comitato Direttivo riferisce al Congresso Internazionale in merito alle attività del Sindacato Internazionale (TUI) e dei suoi principali organi direttivi.

f) Il Comitato Direttivo prende atto delle informazioni fornite dalla Commissione di controllo finanziario. Discute e formula il proprio parere sull'attività finanziaria del Sindacato Internazionale (TUI), sul bilancio e sulla sua ripartizione annuale decisa dalla Segreteria. Se necessario, per il periodo di bilancio successivo alla sua riunione, può apportare le correzioni che ritiene essenziali in conformità all'Articolo 9.

g) Il Comitato Direttivo può invitare le organizzazioni affiliate, associate ed amiche a partecipare alla riunione;


h) fa sì che le organizzazione affiliate aderiscano allo Statuto; 


i) discute e decide in merito alle domande di adesione presentate dalle organizzazioni sindacali e sottopone le rispettive decisioni al Congresso per la ratifica;

j) si esprime su ogni proposta ad esso sottoposta dalla Segreteria. Nel caso in cui un componente del Comitato Direttivo lasci l’incarico, un nuovo candidato deve essere proposto dai sindacati del paese interessato, che può essere confermato dal Comitato Direttivo.


ARTICOLO 10

La Segreteria


La Segreteria è composta da:

- Presidente;

- Segretario Generale;

- Segretario aggiunto;

- vice-Presidenti per l'Europa, le Americhe, l’Africa, l’Asia e l’Oceania;

- Segretario responsabile della solidarietà e della cooperazione;

- Segretario finanziario;

- Segretario responsabile del settore stampa ed informazione;

- Segretario responsabile per la formazione e la pianificazione;


La Segreteria garantisce l'adempimento dei compiti e delle funzioni del Sindacato Internazionale (TUI) nel periodo di tempo che intercorre fra le sessioni del Comitato Direttivo nei confronti del quale è responsabile ed al quale riferisce periodicamente in merito alla sua attività.

In accordo con il Presidente, sulla base dei requisiti e dei mezzi esistenti, può essere coadiuvata da collaboratori politici e tecnici permanenti nello svolgimento dei propri compiti. Questi collaboratori opereranno nell’ambito della sua autorità collettiva.

Il Segretario Generale:

- dirige e coordina le attività della Segreteria. Assicura l'espletamento dei compiti derivanti dalle decisioni del Comitato Direttivo;

- firma tutta la documentazione finanziaria, tra cui assegni, ordini di pagamento, vaglia postali e bonifici bancari, nonché altre operazioni necessarie per la gestione finanziaria del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici;

- amministra le finanze in conformità al bilancio annuale redatto e confermato dalla Segreteria;

- nel periodo di tempo che intercorre fra due Congressi, ha diritto permanente di rappresentare il Sindacato Internazionale (TUI) nelle sue relazioni con organizzazioni, istituzioni ed imprese;

 

ARTICOLO 11

Bilancio e finanziamenti


1) Il finanziamento del Sindacato Internazionale (TUI) è garantito da quote associative e da altri introiti:
- le quote associative delle organizzazioni affiliate saranno fissate dal Comitato Direttivo durante il Congresso.

2) Le quote associative devono essere versate annualmente a seconda del numero d’iscritti delle rispettive organizzazioni, calcolato alla fine dell'anno che precede il successivo Congresso. Le organizzazioni che sono in arretrato con il pagamento delle quote associative da più di quattro trimestri hanno diritto di essere presenti al Congresso Internazionale, ma perdono il diritto di voto, a meno che il Comitato Direttivo conceda espressamente questo diritto.
3) Il XII Congresso del Sindacato Internazionale dei Lavoratori Pubblici decide le quote associative delle organizzazioni affiliate come segue:

a) un minimo di 500 dollari all’anno per i sindacati con un massimo di 25.000 iscritti;

b) un minimo di 700 dollari all'anno per i sindacati con un mumero d’iscritti da 25.000 a 100.000;

c) un minimo di 1.000 dollari all'anno. per i sindacati con più di 100.000 iscritti.

ARTICOLO 12

La Commissione di controllo finanziario


a) La Commissione di controllo finanziario è eletta dal Congresso fra i rappresentanti delle organizzazioni con status di membro affiliato e non membri del Comitato Direttivo. Il numero dei componenti della Commissione di controllo finanziario è fissato dal Congresso. La Commissione elegge il Presidente fra i suoi componenti.

b) La Commissione di controllo finanziario esamina i documenti ed i registri contabili del Sindacato Internazionale (TUI) e formula proposte per l’utilizzo dei fondi del TUI.

c) In qualità di organo di controllo, partecipa alle riunioni del Comitato Direttivo ove riferisce sui risultati della sua attività e sulla modalità di utilizzo dei fondi del Sindacato Internazionale (TUI).

 

ARTICOLO 13

Rispetto dello Statuto


Nel caso in cui un sindacato affiliato violi gravemente e persistentemente il presente Statuto o ignori palesemente le decisioni dei principali organi direttivi del Sindacato Mondiale (TUI), su proposta del Comitato Direttivo, il Congresso internazionale può prendere atto che l’organizzazione in questione ha volontariamente lasciato il Sindacato Internazionale (TUI). In tal caso il Congresso conferma con una maggiornaza dei due terzi che l’affiliazione di questa organizzazione è stata rescissa.

Alle stesse condizioni il Comitato Direttivo può accertare, con una maggioranza dei due terzi, che il sindacato in questione ha di fatto sospeso o rinunciato alla sua affiliazione al Sindacato Internazionale (TUI). A seguito di questo accertamento, il Congresso Internazionale dovrà pronunciarsi definitivamente sulla rescissione dell’affiliazione stessa.

 

ARTICOLO 14

Metodi di lavoro

 

In quanto organizzazione sindacale democratica internazionale, il Sindacato Internazionale (TUI) opera sulla base dei principi di democrazia sindacale ed i suoi principali organi direttivi, democraticamente eletti, operano in conformità ai principi di leadership collettiva. Il Sindacato Internazionale (TUI) sviluppa le proprie attività secondo i seguenti metodi:

a) rafforza e sviluppa relazioni strette e stabili con le organizzazioni sindacali affiliate ed associate nella lotta per il conseguimento di obiettivi decisi congiuntamente, sulla base di cooperazione volontaria e per beneficio generale;

b) estende e rafforza le sue relazioni amichevoli con i sindacati dei lavoratori pubblici non-affiliati a livello di singoli settori e nei settori che interessano direttamente tutti i lavoratori pubblici;

c) dimostra solidarietà morale e materiale a livello internazionale nei confronti dei lavoratori e dei sindacati dei servizi pubblici che lottano per difendere le loro rivendicazioni ed i loro interessi economici, sociali, democratici e politici;

d) sostiene le organizzazione sindacali dei vari Paesi nello sviluppo dei loro contatti bilaterali e multilaterali e nello scambio di delegazioni, informazioni e documentazione, oltre che nelle pubblicazioni. Effettua le proprie pubblicazioni in conformità alle decisioni dei principali organi direttivi;

e) esamina la situazione economica e sociale dei lavoratori pubblici, considerate le specifiche condizioni di vita e di lotta dei vari gruppi professionali e generalizza le esperienze acquisite nelle lotte dei sindacati dei lavoratori pubblici, nonché l'interesse a sviluppare le attività sindacali a livello nazionale, regionale ed internazionale;

f) organizza lo scambio di esperienze riguardanti le forme ed i metodi di lotta dei lavoratori pubblici nei vari Paesi sulla base delle condizioni attuali nelle quali i vari sindacati si trovano ad operare e quindi al fine di preparare ed intraprendere le attività più efficaci in difesa degli interessi dei lavoratori pubblici. In questo senso, particolare importanza è attribuita alle attività di formazione sindacale;

g) organizza conferenze, simposi e seminari nazionali, regionali ed internazionali per i lavoratori di uno, di vari o di tutti i settori del servizio pubblico e tratta i problemi specifici di uno o più settori;

h) in conformità alle responsabilità stabilite nello Statuto, i principali organi direttivi del Sindacato Internazionale (TUI) si concentrano sul sostegno e sullo sviluppo coerente dell'attività regionale e dell’attività di settore, in linea con le necessità e le possibilità esistenti. Questo obiettivo richiede una composizione appropriata dei principali organi direttivi del Sindacato Internazionale (TUI), lo sviluppo di forme di cooperazione fra i principali organi direttivi del Sindacato Internazionale (TUI) in modo tale da garantire il necessario sostegno e lo sviluppo delle attività regionali e di settore e garantire il contributo del Sindacato Internazionale (TUI) per affrontare le sfide mondiali della lotta sindacale.

Scarica lo Statuto